Baltico Lituania

Focus on… Zalgiris Vilnius

Senza dubbio la squadra lituana con più storia alle spalle, i biancoverdi hanno infatti collezionato diverse presenze nel campionato sovietico (terzi nel 1987). Tuttora sono la formazione più titolata del paese baltico, con un totale di 25 trofei.

Storia

Come detto, sono il club lituano più importante e “famoso”. In epoca sovietica lo Zalgiris era la classica “squadra ascensore” alternando campionati in prima e seconda serie. Dopo la dissoluzione dell’URSS ha vinto le prime due edizioni ufficiali del campionato lituano (1991,1992). Vinse ancora nel 1999 e da lì fino al 2013 non trionfò più a causa del monopolio di due grandi formazioni, oggi defunte: Ekranas e FBK Kaunas. Dal 2013 al 2016 ha vinto 4 campionati consecutivi, cedendo nel 2017 lo scettro al Suduva. Giusto aprire una grossa parentesi: nel 2009 il club fu estromesso dalla A Lyga per problemi finanziari, nel 2010 fu nuovamente ammesso in massima serie. Il gruppo di tifosi Pietu IV è anche tra i ri-fondatori del club, a seguito della crisi.

Società

Vilma Venslovaitiene è la presidentessa della società. Il club è il più ricco del Paese assieme al Suduva ricevendo molti fondi dall’amministrazione locale di Vilnius. I biancoverdi non hanno grossi imprenditori alle spalle ma solo uomini d’affari locali e la buona volontà dei Pietu IV. Vilma, la presidentessa, è laureata in Economia aziendale ed è stata nominata nel 2009 per risollevare le sorti del club: bisogna ammettere che è stata scelta la donna giusta!

Squadra e formazione

L’allenatore, Baga, è appena arrivato. Bielorusso, viene da Borisov, dove ha trovato fortuna sia come giocatore sia come assistente del BATE. Ha mantenuto quest’ultimo ruolo per otto anni, poi ha assunto quello di primo allenatore dove ha vinto un campionato prima di perderne un altro dopo tempo immemore surclassato dalla Dinamo Brest.

In un campionato baltico che a nostro avviso è calato di livello rispetto al 2019 (anche per il minor numero di squadre) lo Zalgiris rimane comunque una delle due contendenti al titolo. La squadra che ha battuto il Suduva in Supercoppa e che ha distrutto il Panevezys per 4-0 nell’ultima partita vede l’attacco come risorsa principale: anche se Tomislav Kis, capocannoniere lo scorso anno, è partito tra l’esperto rumeno Antal, l’interessante canadese Ennin (due assist ed un gol alla prima) e soprattutto N’Gog Baga ha l’imbarazzo della scelta.

La formazione schierata alla prima è stata la seguente
Gertmonas;
Slijngard;
Antal;
Mikoliunas (C);
Tatomirovic;
Ljubisavljevic;
Symkus;
N’Gog;
Ennin (sub);
Kuklys (sub);
Uzela (sub).

Tifoseria

Come accennato prima, il gruppo principale si chiama Pietu IV ed esiste dal 1985 è seguace dello Zalgiris. Come accennato prima il gruppo non si limita al tifo ma sostiene anche economicamente con varie iniziative la squadra, tanto da esserne protagonista nella rinascita (2009). Alcuni membri della tifoseria sono nel CdA del club.
Il gruppo è amico di tifoserie di squadre spicco come Dinamo Kiev, Karpaty e Dinamo Tbilisi, tutte formazioni dell’ex Unione Sovietica. I Pietu non esitano a seguire la società in trasferta ed in giro per l’Europa: non sono stati mai protagonisti di casi di violenza nelle competizioni continentali, fino ad oggi almeno.

Stadio

L’LFF Stadionas è la dimora dello Zalgiris e del Trakai, oltre che della nazionale. I Žaliai Balti (biancoverdi) dello Zalgiris sono stati costretti a traslocare qui nel 2011, dopo che l’area intorno alla vecchia tana, lo Zalgiris Stadium, venne acquistata da una grossa società immobiliare che nel 2016 ha poi deciso di demolire lo stadio per costruire appartamenti, hotel e uffici. A nulla valsero le numerose proteste del gruppo Pietų IV. LFF Stadionas che venne rimodernizzato nel 2004 per ospitare le gare del Vetra, società poi fallita nel 2010. La federazione allora lo acquistò e lo ristrutturò nel 2011, anno da cui ha iniziato a fungere da casa per le squadre sopracitate. Lo stadio ha una capienza di 5067 persone.

Albo d’oro

Pervaja Liga (serie B sovietica): 1
1982
A Lyga: 7
1991, 1991-1992, 1998-1999, 2013, 2014, 2015, 2016
Lietuvos Taurė: 12
1991, 1993, 1994, 1997, 2003, 2011-2012, 2012-2013, 2013-2014, 2014-2015, 2015-2016, 2016, 2018
LFF Supertaurė: 7
2003, 2013, 2014, 2015, 2016, 2017, 2020
Lega Baltica: 1
1990

Matteo Baltico
Amo il calcio e tutto ciò che concerne l'Est Europa, tanto che ho deciso di fondare questa pagina nel luglio del 2018. Amo parlare di questo tipo di calcio, ma adoro questo magnifico sport senza nè limiti e confini spaziando dal Laos sino a Cuba. Fin qua nulla di speciale, ma quanta gente conoscete che guarda il campionato kirghizo e tagiko? Ecco, ne avete trovato uno...
https://www.facebook.com/matteo.baltico.5?ref=bookmarks

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *