Interviste Russia

Alim Zumakulov, il russo che gioca a Taiwan

Alim Zumakulov è un giocatore russo nato a Nalchik, capitale della Balcaria regione autonoma che si trova nel sud del paese vicino alla Georgia, nel 1992. Da qualche anno, come leggerete, sta girando per l’Asia e per ora ha giocato in Mongolia ed a Taiwan.
Alim è stato davvero gentilissimo, è davvero una persona molto simpatica! Inoltre, è stato gentilissimo ed ha risposto alle domande in maniera piuttosto approfondita.
Se avete altre domande, scrivetecele nei commenti e gliele gireremo!

Partiamo dall’inizio. Quando hai iniziato a giocare a calcio in prima squadra? Quanti anni sei rimasto in Russia per giocare?
Ho iniziato a giocare a 7 anni nella mia città Nalchik, Russia. Fino ai 17 anni gioco nel settore giovanile. A 16 anni inizio ad allenarmi con lo Spartak Nalchik U21, la seconda squadra. In questo periodo la prima squadra gioca in Premier League russa ma io mi alleno ed a volte gioco in 3 divisione per la seconmda squadra.
Nel 2009 il mio contratto finisce e vado a giocare per l’Università della città di Krasnodar, in Russia (lì gioco quasi 3 anni) e dopo gioco per circa 4 stagioni nella 3 divisione russa (zona Sud) nell’FC Lokomotiv Kropotkin.

Alim con la maglia del Lokomotiv Kropotkin in terza serie russa.

Dopo di che sei andato in Mongolia. Il livello era molto diverso dalla Russia? Come sei finito in Mongolia? Qualcuno nel club parlava russo o inglese?
Nel 2017 in inverno trovo un contatto con il mio primo club della Mongolia, FC Selenge Press. In questo periodo cercano un nuovo centrale di difesa, parlo con l’allenatore che parla un po ‘di inglese ed anche con un dirigente del club che parlava un po’ di russo. Ho mandato un po’ di miei video della stagione 2016 ed il club dice di volermi firmare. Questa era la prima volta in Mongolia per me.
Quando vedo il livello calcistico per la prima volta in Mongolia non è di troppo basso, inoltre ogni anno fanno progressi! Ogni anno 2-3 club sono davvero forti e combattono tra loro per vincere il campionato.
In Mongolia in totale gioco 3 stagioni, nel 2017 al Selenge Press, l’anno seguente nell’Anduud City (3° posto) ed infine nel 2019 una parte nel Khaan Khuns e l’altra di nuovo nell’Anduud City.

Raccontaci qualcosa di divertente sulla lingua mongola e sulla tua prima volta nel nuovo paese.
La lingua mongola è davvero difficile per me! La prima volta che l’ho ascoltata ho subito capito che non potevo imparare questa lingua locale ma che dovevo imparare l’inglese che è molto meglio per la comunicazione!
C’è stato anche un momento molto divertente: il mio nome Alim, è un nome arabo, ma in Mongolia Alim significa Mela! E quando le persone ascoltavano il mio nome per la prima volta sorridevano o scoppiavano a ridere! La prime volte non capivo e mi chiedevo perchè le persone reagivano così, poi me lo hanno spiegato ed ho riso anche io!
Anche quando mi leggevano il nome Alim sulla maglia tutti ridevano, in compenso in Mongolia il mio nome faceva ridere un po’ tutti e questo tutto sommato mi faceva piacere!

Il numero 3 Alim Zumakulov svetta di testa. Che vista stupenda…

Dopo l’esperienza mongola sei andato a Taiwan, come è stato possibile il trasferimento? Com’è il livello? Meglio del mongolo?
La stagione 2019 in Mongolia finisce a novembre, dopo ciò sono andato in vacanza in Russia. Un manager di un club di Taiwan mi chiede se sono libero ed io rispondo di si dato che il mio contratto è scaduto. Mando qualche mio video della Mongolia e vengo invitato ad un provino di un paio di giorni. Al termine di questo firmo un contratto di un anno con il Taiwan Steel.
Se prendiamo il livello del calcio a Taiwan ed in Mongolia, sicuramente a Taiwan è migliore. Qui abbiamo 8 squadre nella massima divisione e 5 di queste sono davvero di buona qualità.. A Taiwan poi ci sono stranieri più forti, ecco perché penso che qui il livello sia sicuramente migliore.

A Taiwan hai giocato durante il lockdown mondiale, è stato qualcosa di speciale per te? O non era molto importante?
Sì, in questa stagione non abbiamo avuto interruzioni per COVID-19, abbiamo però giocato alcune partite senza tifosi. Penso che sia davvero importante, perché non è facile quando non puoi giocare a calcio per molto tempo secondo me.
In questo periodo come sai hanno giocato solo in pochi paesi: Taiwan, Bielorussia, Nicaragua ed un altro paio, quindi l’attenzione verso il calcio a Taiwan era cresciuta ancora di più, da tutto il mondo hanno iniziato a seguire di più il nostro campionato.

Alim Zumakulov in una foto di rito pre-gara a Taiwan. Lui ovviamente ha il numero 3.

Quale paese sarà il prossimo? Forse in Europa? O resterai in Asia?
Dove giocherò la prossima stagione? Non lo so! Spero di firmare un nuovo contratto con il mio club qui, ora che la nostra stagione non è ancora finita dobbiamo giocare ancora 4 partite. Siamo al primo posto e vogliamo diventare campioni qui. Il mio obiettivo è firmare un nuovo contratto qui al Taiwan Steel e giocare in AFC Cup il prossimo anno!

Dove il calcio è più seguito dai tifosi e negli stadi secondo te? Mongolia o Taiwan? O la terza / quarta serie russa?
Se parliamo di tifosi, qui a Taiwan il calcio non è molto famoso (gli sport più seguiti sono baseball e basket) ma comunque qualche persona ama davvero il calcio e supporta le squadre allo stadio.
In Mongolia lo sport più seguito è il basket, ma la gente viene sempre allo stadio per tifare.

Come sono le strutture a Taiwan? E in Mongolia?
Taiwan è un paese più ricco e gli stadi sono davvero ottimi. Inoltre tutte le partite sono visibili su youtube e il match principale della giornata puoi vederlo in TV!
In Mongolia quasi tutte le partite si giocano in uno stadio che è ottimo. Online ed in Tv si vede poco calcio però.
Comunque sia, ogni anno in Asia il calcio fa progressi, diventa sempre più professionale e girano sempre più soldi.

L’MFF Stadium di Ulaanbaatar, dove vengono giocate molte partite di campionato.

Speriamo vi sia piaciuta l’intervista! Era da un po’ che non ne facevamo una e dovevamo rimediare con qualcosa di unico nel suo genere, come piace a noi! Se avete idee o consigli per altre interviste scrivetecele nei commenti, noi intanto vi lasciamo il profilo instagram di Alim.
(Iniziate a seguire anche noi se ne avete voglia!)


Matteo Baltico
Amo il calcio e tutto ciò che concerne l'Est Europa, tanto che ho deciso di fondare questa pagina nel luglio del 2018. Amo parlare di questo tipo di calcio, ma adoro questo magnifico sport senza nè limiti e confini spaziando dal Laos sino a Cuba. Fin qua nulla di speciale, ma quanta gente conoscete che guarda il campionato kirghizo e tagiko? Ecco, ne avete trovato uno...
https://www.facebook.com/matteo.baltico.5?ref=bookmarks

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *