Russia URSS

Viktor Maslov, il padre del 4-4-2

Pezzo di Gas Stallone intrigantissimo riguardante un grande del calcio sovietico, capace di vincere ben 4 campionati e 6 coppe sovietiche in carriera: Viktor Maslov.

I filosofi e i visionari spesso e volentieri hanno il merito di farsi elogiare dopo tanto tempo dalla teoria esposta o scoperta fatta…In questo post alcuni di voi scoprirà che un uomo molto “normale” ha nascosto per decenni la ” vera ” innovazione del calcio moderno… Signore e signori benvenuti alla scoperta del personaggio Viktor Maslov “il padre” del 4-4-2.Il calcio è definito spesso e volentieri da nuove e varie scoperte tattiche. Possiamo definirlo un “pentolone di teorie tattiche” , soprattutto se andiamo al secolo scorso possiamo scoprire come dagli anni 50 in poi la tattica di gioco si è via via sempre migliorata e raffinata.

In questo quadro , Viktor Maslov può rivendicare un ruolo fondamentale ed essere uno degli innovatori assoluto del calcio moderno. Teorie già esposte nei primi anni del 1960 e in seguito ripresi da allenatori dal calibro di Kovacs, Lobanovsky, Cruijff e Sacchi. Proprio il signor Valéry Lobanovsky, poi successore di Maslov sulla panchina della Dinamo Kiev, ebbe l’effetto immediato delle teorie “masloviane” dominando in URSS e vincendo alcuni importanti trofei in Europa.

Ma chi è questo “mister mistero” Sovietico? Forse l’allenatore più sottovalutato e oscurato della storia del calcio. Inizia la sua carriera di allenatore alla Torpedo Mosca, vincendo in 4 anni 2 coppe dell’URSS, ma niente salto di qualità anzi bensì scende un gradino sotto la gerarchia del calcio Sovietico e va ad allenare il Rostov e sulle rive del Don fa un “impresa” tattica e umana, portando questa squadra di basse prospettive abituata a vivacchiare nei bassi fondi della massima serie Sovietica, fino al secondo posto nel 1964, risultato che mesi dopo gli permette di fare il salto definitivo nella élite: lo chiama la Dinamo Kiev.

Oltre a tracciare la carriera ed i trofei vinti a Kiev o Mosca, questo pezzo vuole analizzare le innovazioni tattiche portate da Maslov a questo sport. I concetti che ha portato, come la marcatura a zona, il pressing per il recupero della palla o la modifica del 4-2-4 con l’arretramento delle ali, e quindi la nascita del 4-4-2. Erroneamente fu poi accreditato a Ramsey il concetto 4-4-2, probabilmente anche per le tensioni dalla guerra fredda, non era mai vista di buon occhio un’innovazione che veniva dalla parte est del muro… E anche per questo come molti pionieri, il russo in anticipo sui tempi i suoi nuovi concetti non convinsero immediatamente. È possibile affermare che grazie a lui un decennio dopo si cominciò a parlare di “calcio totale” , “pressing collettivo”, “Laboratorio calcistico”, e così via.

A mio modesto parere è stato proprio grazie a Maslov che noi abbiamo in seguito visto il miglior calcio moderno tra gli anni 70′ e 80′ ed è anche per questo che può essere considerato come uno dei più innovativi ed influenti allenatori di sempre ed è ritenuto come l’inventore del modulo 4-4-2 oltre a essere ritenuto come l’inventore della nozione di pressing che, secondo le parole dello scrittore Jonathan Wilson, “può essere visto come la nascita del calcio moderno”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *