Baltico Lituania

Valdas Dambrauskas, dai quiz alla panchina

Il Ludogorets Razgrad, da 9 anni campione di Bulgaria, ha annunciato il nuovo allenatore: si tratta del 43enne lituano Valdas Dambrauskas, che aveva appena annunciato le sue dimissioni dai croati dell’ HNK Gorica, sulla cui panchina sedeva dal febbraio scorso.

Ex coach della nazionale U17 e poi della U19, ha costruito la sua carriera guidando il FK Ekranas nel 2014, quando, con una squadra dal budget ridottissimo, che infatti alla fine del campionato dichiarò bancarotta, riuscì ad arrivare sesto in campionato. Dambrauskas si trasferì allora sulla panchina dello Žalgiris con il quale in tre anni vinse tutto in patria, compreso un memorabile “quadruple” nel 2016 quando trionfò in campionato, Coppa nazionale, Supercoppa ed un’altra coppa nazionale. In quell’anno infatti la coppa lituana cambiò formato ed anzichè disputarsi nell’annata 2015-2016 inizio a disputarsi nell’anno solare e quindi 2016.
Quell’impresa divenne addirittura un docufilm, “Žalgiris-2016“. The year of triumph”.

La striscia di imbattibilità si ferma nel settembre del 2017 quando perde la finale di Coppa contro lo Stumbras Kaunas. Subito dopo arriva una sconfitta 3-0 contro il Sūduva Marijampolė, la prima volta che lo Zalgiris subiva tre gol dal 2010, che si laureerà campione in quella stagione. Dambrauskas si dimette, ma rimane disoccupato solo 2 mesi. A dicembre 2017 firma infatti per l’FK Riga FS in Lettonia, con il quale arriva due volte secondo in campionato e vince la Coppa nazionale nel 2019. A febbraio 2020, come detto prima, si trasferisce in Croazia.

Un fatto molto curioso che riguarda Dambrauskas risale all’inizio della sua carriera. Nel 2002, infatti, il 25enne Valdas partecipa come concorrente all’edizione lituana del quiz. “Chi vuol essere milionario?” vincendo circa 1000 euro. Con quella somma si pagò l’inizio degli studi in Sport Science and Coaching alla London Metropolitan University. Alla fine del corso cominciò ad allenare nelle youth academies e poi i London Tigers, squadra delle serie minori, che raggiunse il miglior risultato della sua storia proprio con Dambrauskas come coach.

Articolo di Davide Tuniz

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *