Russia URSS

La fine della dinastia Shustikov


A Sergey Shustikov jr non è stato rinnovato il contratto con la Torpedo Mosca, dunque il capitano non farà più parte della squadra dopo la sosta.

I tifosi sembrano imbufaliti dopo questa notizia: per fare un paragone, ricordo un accanimento simile nei commenti sui social solo quando fu annunciato che De Rossi avrebbe a breve lasciato la Roma. Tanti insulti alla dirigenza, che sembra voglia privarsi dei simboli, e solo parole d’affetto per Sergey.
Il giocatore ha fatto sapere che un giorno spera di tornare nei bianconeri, che sia come giocatore o come dirigente.

Ha inoltre aggiunto che amerà sempre la Torpedo, proprio come aveva fatto prima suo nonno e poi suo padre. Riguardo i suoi parenti ecco una breve descrizione:
Viktor, classe ’39, era compagno di squadra di Streltsov, ed aveva ottenuto 427 presenze in campionato con il Torpedo, vincendo 2 titoli nazionali e 3 coppe. Aveva anche giocato 8 match con la nazionale sovietica.
Sergey Sr. ha invece giocato 8 anni al Torpedo, ottenendo 206 presenze. Ha anche giocato 2 volte con la selezione CSI nel ’92. È tragicamente morto d’infarto nel 2016, a soli 45 anni.

In Italia abbiamo i Maldini, in Russia, per fare un paragone forzato, hanno i Shustikov…

Matteo Baltico
Amo il calcio e tutto ciò che concerne l'Est Europa, tanto che ho deciso di fondare questa pagina nel luglio del 2018. Amo parlare di questo tipo di calcio, ma adoro questo magnifico sport senza nè limiti e confini spaziando dal Laos sino a Cuba. Fin qua nulla di speciale, ma quanta gente conoscete che guarda il campionato kirghizo e tagiko? Ecco, ne avete trovato uno...
https://www.facebook.com/matteo.baltico.5?ref=bookmarks